Pagina 1 di 1

Galbatorix nel quarto libro

MessaggioInviato: 29 agosto 2014, 9:44
da Snowiling
Spero di non sbagliare sezione. Ho visto che un topic riguardo Galbanino era già stato aperto, ma la mia domanda, anzi domande, sono un po'più specifiche.

[spoiler]Cosa ne pensate di come viene mostrato Galbatorix nel quarto libro? Il suo carattere, le sue motivazioni... Paolini secondo voi gli ha lasciato il giusto spazio nel libro? Lui, che era il fulcro di tutta l'impresa di Eragon e Saphira.
Allo stesso modo, che ne pensate della sua morte? [/spoiler]

Re: Galbatorix nel quarto libro

MessaggioInviato: 31 agosto 2014, 21:46
da pippia97
Zio Galba mi ha decisamente deluso. è il fulcro di tutta la storia, quindi ti aspetteresti un personaggio intrigante, complicato... Invece è il solito cattivo traumatizzato che vuole ripulire il mondo a modo suo... Riguardo alla sua morte... Ormai l'ho detto praticamente in ogni topic ma lo ripeto: l'idea di suicidarsi perché all'improvviso si capisce il dolore provocato è vecchia come il brodo, e Paolini non ci ha infilato nemmeno un po' di originalità. è lo stesso finale di "cuore d'inchiostro"... E mi hanno deluso anche le trappole preparate da Galba per arrivare fino a lui... nessuna era veramente originale, mi son piaciute più quelle a dras leona... I sacerdoti dell'Helgrind si che erano cattivi da brividi, altro che zio Galba!

Re: Galbatorix nel quarto libro

MessaggioInviato: 1 settembre 2014, 10:16
da Snowiling
ok, condivido tutto quanto hai detto.
Sì, le trappole poteva evitarsele, ma avrei chiuso un occhio se si fosse concentrato meglio su Galbanio. I sacerdoti dell'Helgrind sono stati davvero i nemici più temibili tra tutti, ambigui e cattivoni al punto giusto.

Re: Galbatorix nel quarto libro

MessaggioInviato: 2 settembre 2014, 23:33
da lpallad
Alla fine si può dire che più una storia è complessa più è difficile che si riesca a trovare un finale adeguato.

CHIUDI
CLOSE